Library logo


Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/20.500.12731/5877
DC FieldValue
dc.coverage.temporalXVI sec.
dc.date.accessioned2021-11-08T10:32:25Z
dc.date.available2021-11-08T10:32:25Z
dc.date.issued1564-11-25
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/20.500.12731/5877
dc.description.preservationBuono
dc.format.mediumCarta
dc.language.isola
dc.relationAttività di acquisizione ottico digitale del Fondo Antico dell'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
dc.source.contentTommaso di Sante, altramente Mascino di Urbino, Priore dell’Esposte della Fraternita, fa la consegna al Rettore Mensale di detta Fraternita, di quattro coppie di terra e di una possessione del prezzo di 500 fiorini, ricevendo in sconto altra possessione in vocabolo Colcello, col patto che i Rettori rivolendo il Colcello sborsino i 500 fiorini. Rog. Francesco del quondam Gaspare de’ Fazzini di quadra Pusterla.<sup>(1)</sup>
dc.titleTransazione
dc.typeitem
dc.type.physicalscroll
dc.rights.licenseCC BY
dc.relation.fondCongregazione di Carità
dc.description.archivistBusta n. 12 <sup>(1)</sup> Si veda anche il regesto di Antonio Corradini, che riferisce i contenuti del documento in maniera più circostanziata: «Carta. Tommaso di Sante altramente Mascino d’Urbino Priore delle Esposte della Fraternita permutando dà e consegna al Nobile Capitano Giulio Sanfreolo d’Urbino Rettore Mensale della detta Fraternita accettante a nome della ridetta Fraternita quattro coppie di terra culta del campo della detta Fraternita posto nella Corte della Città, detto il Campo della Rocca presso i beni di Girolamo Odasi, i beni di Ser Piefrancesco Mazzanti, la strada mediante il fosso etc. già date a detto Tommaso per fiorini 200. E più una possessione colle case posta nella Villa di Salsula in vocabolo Bubiali presso i beni della detta Fraternita, i beni della Chiesa di S. Paolo etc. per il prezzo di fiorini 500, in sconto de quali il detto mensale dà e consegna al detto Tommaso una possessione della Fraternita posta nella Corte della Città nel luogo Colcello presso le strade da due, i beni de Ricciarelli, i beni degli eredi di Messer Pierfrancesco da Jesi (de Hesio) i beni di Messer Ottavio Genga etc. e questo col patto che i Rettori rivolendo il Colcello, debbano sborsare i 500 fiorini al detto Tommaso colla disdetta di due mesi avanti; e Tommaso per i suoi bisogni pentendosi della detta permuta, premessi li due mesi possa avere dai detti Rettori li 500 fiorini in moneta. Rog. Francesco del quondam Gaspare de Fazzini della quadra di Posterula nell’Udienza della Fraternita, essendo presenti Ser Giovanni Ciarlini, e Mastro Giulio Quagliotti d’Urbino.» Corradini, Antonio, <i>Spoglio delle pergamene urbinati</i> (copia di Antonio Rosa), manoscritto cartaceo, legato in cartone, secolo XIX, millimetri 305 x 220, volume II, carta 120 verso (segnatura di collocazione ‘Urbino 107’).
dc.rights.noteAcquisizione digitale eseguita in data: novembre 2021 Strumentazione: Scanner planetario Zeutschel OS 12002 Tipo immagine: TIFF Risoluzione: 400 dpi Spazio colore: RGB 24 bit Profilo colore: OS12002_mG
dc.contributor.corporatebodyCongregazione di Carità
dc.identifier.archivalunit557
item.fulltextWith Fulltext
item.grantfulltextopen
item.treefondsrootSezione pergamene
item.cerifentitytypePublications
item.date1564-11-25
item.openairecristypehttp://purl.org/coar/resource_type/c_18cf
item.openairetypeitem
item.languageiso639-1la
Appears in Collections:1.1 Sezione Pergamene
Show simple item record

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.