Library logo


Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/20.500.12731/3831
Archival Unit: 384
Issue Date: 28-Jan-1451
Chronology: XV sec.
Title: Quietanza
Producing entity (organization): Congregazione di Carità 
Content: 
Giovanni di Baldassare [sic] di Foldino da Alio, avendo avuto mandato di procura dal proprio genitore, erede di Maffiolo suo figlio morto in Urbino senza testamento, fa quietanza ad alcuni di tutti i denari e roba pervenuti in sue mani che furono di pertinenza del detto Maffiolo.
Rog. Simone d’Antonio della quadra Pusterla.(1)
Fond: Congregazione di Carità 
URI Identifier: http://hdl.handle.net/20.500.12731/3831
Archivist's notes: 
Busta n. 8
(1) In questo caso, oltre al regesto di Luigi Nardini, sarà opportuno prendere visione anche di quello di Antonio Corradini, sia per le informazioni più dettagliate, sia anche per alcune diversità nella lettura del documento, diversità che per altro solo molto raramente si riscontrano tra i due regestatori. Per quanto riguarda il luogo di provenienza di Giovanni, il personaggio che fa la sua comparsa all’inizio del rogito, la lettura del Corradini, «Pieve di Aessio», che sembra fare riferimento alla città di Jesi, parrebbe più coerente di quella del Nardini, anche perché non è stato possibile disambiguare in maniera convincente la sua versione, «Alio»):
«Giovanni di Baldasarre di Foldino delle [recte ‘della’] Pieve di Aessio avendo avuto il mandato di procura da Baldasarre suo Padre erede di Maffiolo suo figlio morto in Urbino senza testamento, fa quietanza a Fra Arcangelo di Valore Rettore della Chiesa di S. Lucia, a Simone di Guido di Riccio, e a Francesco di Matteo di Giovanni d’Urbino di tutti i denari ed altre robbe di detto Maffiolo pervenute nelle loro mani. Rog. Simone d’Antonio della Quadra di Pusterla d’Urbino.
Il mandato di procura era fatto per mano di Ser Antonio de la porta, e di Ser Alessandro de la turre.»
Corradini, Antonio, Spoglio delle pergamene urbinati (copia di Antonio Rosa), manoscritto cartaceo, legato in cartone, secolo XIX, millimetri 305 x 220, volume II, carta 52 verso (segnatura di collocazione ‘Urbino 107’).
Physical type: Rotolo
Extrinsic description: 
Grave lacerazione in alto a sinistra della pergamena.
Segni evidenti di umidità sulla superficie.
Preservation status: 
Mediocre
Language: Latino
Project: Attività di acquisizione ottico digitale del Fondo Antico dell'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo 
Appears in Collections:1.1 Sezione Pergamene

Show full item record

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.