Library logo


Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/20.500.12731/3764
Archival Unit: 318
Issue Date: 14-Mar-1434
Chronology: XV sec.
Title: Quietanza
Producing entity (organization): Congregazione di Carità 
Content: 
Fra Marco del quondam Francesco abitante in Urbino, Sindaco di S. Domenico, fa quietanza a Tommaso di Andrea come Sindaco della Fraternita, di diverse quantità di denaro lasciate al Convento, in forze di varie disposizioni testamentarie.
Rog. Nicola d’Antonio.(1)
Fond: Congregazione di Carità 
URI Identifier: http://hdl.handle.net/20.500.12731/3764
Archivist's notes: 
Busta n. 7
(1) Questo è il regesto del Corradini:
«Fra Marco del quondam Francesco abitante in Urbino sindaco del luogo di S. Domenico d’Urbino fa quietanza a Tomasso di Andrea come sindaco della Fraternita, primo di 30 ducati imprestati dal detto Convento a Donna Onesta già moglie di Ser Palamede, che lasciò la sua eredità alla detta Fraternita. 2° della quantità di cinque Ducati, che Piero Conestabile lasciato aveva al detto luogo da pagarsi dalla Fraternita sua erede. 3° della quantità di dieci lire lasciate al detto Convento da Ser Francesco di Ser Bartolo di Agneluccio, del quale Ser Bartolo fu erede la Fraternita. Dall’altra parte il detto Tomasso dopo aver dato al detto Fra Marco per il residuo cinque ducati in argento alla ragione di 40 bolognini per ducato, fa quietanza di undici ducati lasciati alla Fraternita da Antonio Giupponario d’Urbino, come anche di 12 lire lasciate alla detta Fraternita da Sante di Piagiolino, dei quali, cioè di Antonio e di Sante fu erede il detto Convento. Rog. Niccolò d’Antonio della Quadra del Vescovato nella Casa di Residenza dei Rettori della Fraternita presso la strada, i beni della detta Fraternita, i beni dello Spedale di S. Maria, altrimenti di Ser Bartolo, gli eredi di Conte da Castello. Testimonj Giovanni de Corboli, Bencevenne di Paolino, e Bartolomeo di Simone d’Urbino.»
Corradini, Antonio, Spoglio delle pergamene urbinati (copia di Antonio Rosa), manoscritto cartaceo, legato in cartone, secolo XIX, millimetri 305 x 220, volume II, carte 79 verso – 80 recto (segnatura di collocazione ‘Urbino 107’).
Physical type: Rotolo
Preservation status: 
Buono
Language: Latino
Project: Attività di acquisizione ottico digitale del Fondo Antico dell'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo 
Appears in Collections:1.1 Sezione Pergamene

Show full item record

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.