Library logo


Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/20.500.12731/3610
Archival Unit: 164
Issue Date: 4-Jul-1402
Chronology: XV sec.
Title: Edificazione della chiesa della SS. Annunziata
Producing entity (organization): Congregazione di Carità 
Content: 
Breve di Papa Bonifacio IX a Bartolo di Tarduccio da Primicilio ed alla sua moglie Antonia, figlia di Stefano di Ciccolo di Saulo, cittadini di Urbino, concedendo loro la facoltà di fondare nella città di Urbino e dotare uno Spedale dei Poveri con l’Oratorio ed altare sotto il vocabolo di S. Maria dell’Annunziata e di S. Giovanni Battista, riservandosi il diritto di juspatronato. Elena, moglie di detto Stefano di Ciccolo, fece edificare la chiesa dell’Annunziata, fuori delle mura di Urbino, come si vede dalla lapide ivi esistente.(1)
Fond: Congregazione di Carità 
URI Identifier: http://hdl.handle.net/20.500.12731/3610
Archivist's notes: 
Busta n. 4
(1) Il regesto del Corradini (Corradini, Antonio, Spoglio delle pergamene urbinati (copia di Antonio Rosa), manoscritto cartaceo, legato in cartone, secolo XIX, millimetri 305 x 220, volume II, carta 58 recto, segnatura di collocazione ‘Urbino 107’) contiene un rimando ad un documento del 15 febbraio 1400 (che nell’ordinamento originale reca il numero 37) con tutta evidenza collegato a quello che nell’ordinamento attuale reca il numero 164: Ser Bartolo di Tarduccio da Primicilio acquista una casa nel borgo di Valbona per 250 fiorini (dunque una casa piuttosto grande). Sembrerebbe dunque di arguire che il complesso dell’Annunziata fosse originariamente collocato nel suddetto borgo di Valbona. A complicare le cose, leggendo i regesti della pergamena successiva (Nardini e Corradini), apprendiamo che più o meno negli stessi anni Bartolo di Tarduccio era impegnato nella costruzione di un ospedale nel borgo di Piandimercato (e dunque – almeno così parrebbe - non nel borgo di Valbona). Nell’impossibilità di reperire elementi certi che siano in grado di confermare o smentire qualunque ipotesi, si segnala tutto ciò agli studiosi desiderosi di approfondire la questione.
Physical type: Rotolo
Extrinsic description: 
Dimensioni: 48 x 35 cm
Preservation status: 
Buono
Language: Latino
Project: Attività di acquisizione ottico digitale del Fondo Antico dell'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo 
Appears in Collections:1.1 Sezione Pergamene

Show full item record

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.